Skip Navigation Links
Ignora collegamenti di spostamento
Česky
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Pусский
Ignora collegamenti di spostamento
Monumenti A-J
Monumenti J-N
Monumenti O-Ž
Mappa dei monumenti
Zone monumentali
Le torrette panoramiche
Luoghi di pellegrinaggio
Skoky - chiesa 

Quest’antico villaggio con una chiesa decorata da una vetrata raffigurante la Vergine Maria e Santa Elisabetta, si trova nei pressi del bacino idrico di Žlutice, sul ruscello Střela.

Skoky - chiesa Skoky - chiesa Vetrata della chiesa di Skoky

Storia e attualità

Il villaggio di Skoky, situato sul bordo della diga di Žlutice, fu fondato nel XVIII secolo intorno alla nuova Chiesa della Visitazione della Vergine. All’inizio del XX secolo contava 26 case e 144 abitanti, una scuola con un’unica classe, una parrocchia e un mulino (fonte: Enciclopedia di Otto). Oggi, il villaggio comprende diversi edifici agricoli semidistrutti e un cimitero abbandonato coperto di cespugli.

Chiesa di Skoky presso ChebAll’interno del borgo si trova la Chiesa della Visitazione della Vergine, una struttura ad una navata unica in stile barocco costruita negli anni 1736-1738 al posto di un’antica cappella. La chiesa, caratterizzata da un imponente tabernacolo con un presbiterio rettangolare, una facciata a due torri ed un portone in ferro con decorazione a stelle e un’inferriata diagonale, è stata quasi distrutto dai vandali, le cui frequenti incursioni non hanno lasciato quasi nulla degli interni originali.

Il libro “I monumenti artistici della Boemia” (Umělecké památky Čech) pubblicato nel 1980 fornisce una descrizione degli eccezionali interni della chiesa. L’altare principale del 1760 circa aveva un baldacchino poggiato su quattro colonne tortili. Le pareti di legno scanalate alle sue spalle erano arricchite da alcune statue degli angeli e della colomba dello Spirito Santo. Sulla terza parete si trovava un quadro raffigurante la locale Madonna del pellegrinaggio (una copia della Vergine Maria di Passau in Germania), opera del 1717 del pittore di Toužim J.W. Richter. Sulle porte ai lati dell’altare erano collocate le statue di San Zaccaria e Santa Elisabetta. Gli altari laterali furono costruiti nel 1760. Gli interni della chiesa custodivano anche i quadri di San Giuseppe, San Giovanni Nepomuceno, San Venceslao e una copia della Vergine locale risalente alla metà del XVIII secolo, come anche le statue di San Venceslao, della Madonna, di Sant’Anna e di San Giovanni Nepomuceno. Il pulpito del 1760 circa era impreziosito da un rilievo raffigurante l’Annunciazione della Vergine, panche riccamente intarsiate e confessionali.

Comune di SkokyIn occasione dei pellegrinaggi, all’interno della chiesa sono esposti per brevi periodi alcune statue e dipinti provenienti dal monastero di Teplá. Questo luogo di pellegrinaggio è noto dal 1717, quando un possidente locale edificò una piccola cappella per l’adorazione del quadro della Vergine Maria Ausiliatrice. La quantità di miracoli e di malattie curate ha reso questo luogo di pellegrinaggio talmente celebre che si continuano ad organizzano messe di pellegrinaggio ancora oggi. La tradizione dei pellegrinaggi non cessò neanche durante i due conflitti mondiali e il periodo socialista, quando la strada di collegamento fu inghiottita dalla diga di Žlutice.

Sfortunatamente, l’Istituto Nazionale per la Tutela dei Beni Culturali non ha inserito la chiesa di Skoky nell’elenco dei monumenti immobili in maggiore pericolo e in disuso della Repubblica ceca. Attualmente, si sta cercando di salvare l’edificio attraverso una questua.

Nell’ultimo decennio la chiesa è stata depredata diverse volte, ma senza mai essere danneggiata seriamente. L’ultimo caso risale al 2006, quando il furto del rame contenuto all’interno della chiesa ha provocato un danno di quasi cinque milioni di corone ceche. Una raccolta di fondi pubblica è stata recentemente organizzata per salvaguardare il santuario di Skoky.

Collegamenti:

http://www.prirodakarlovarska.cz/
http://www.skoky.webzdarma.cz/
http://www.hrady.cz/index.php?&OID=1449
http://www.zanikleobce.cz/index.php?lang=d&zdroj=280
http://www.touzim.cz/index.php?menui=6&src=doc&srci=177&PiD=f8637958a935a22b1b752257a9d4698d