Skip Navigation Links
Ignora collegamenti di spostamento
Česky
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Pусский
Ignora collegamenti di spostamento
Curiosità naturali
Riserve naturali e Aree Paesaggistiche Protette
Montagne, alture e colline
L’acqua
Degli alberi monumentali
Monumento naturale “Vlčí jámy” (Fosse del lupo) 

Le Vlčí jámy (Fosse del lupo)“Fosse del lupo” si trovano sul pendio sudoccidentale della collina Blatenský. È un burrone roccioso profondo circa 25 m, largo 40 m e lungo circa 200 m. Il fondo è pieno di massi caduti; nelle pareti del burrone si trovano le aperture oscure delle caverne. La fossa non è opera della natura, è nata nel XVI – XVIII secolo durante le estrazioni di stagno. I cunicoli sotto le miniere sono crollati creando un’enorme fossa, in seguito chiamata “Fosse del lupo”. Le fosse sono rese ancora più selvagge dal fatto che i dintorni sono ricoperti da una fitta foresta.

L’accesso alle Fosse del lupoVicino alla cima si trova la “Fossa di ghiaccio” (Ledová jáma – resti della miniera “Jiří”), un burrone profondo fino a 15 m e molto stretto. La miniera “Jiří”, secondo il materiale storico a disposizione, raggiungeva una profondità di 50 m. Anche durante l’estate più torrida, sentirete il freddo salire dai resti dell'estrazione mineraria secondo il metodo delle camere. Il microclima locale è tale per cui il ghiaccio e la neve non si sciolgono per tutto l’anno. Considerando il profilo della "Fossa di ghiaccio”, la circolazione dell’aria è davvero impercettibile; la fossa deve il suo nome al fatto che il ghiaccio delle grotte si preserva anche nei mesi estivi già da diversi secoli.  
Tuttavia, nel 2006, alcuni ladruncoli tedeschi si sono portati a casa la neve della grotta. L’hanno fatto a causa di un concorso radiofonico, secondo cui avrebbero dovuto creare un pupazzo di neve durante quell'estate afosa. I ragazzi non hanno comunque vinto il concorso, piuttosto hanno rischiato una multa di diverse migliaia di corone ceche per il danneggiamento di un monumento naturale. Forse proprio per questo motivo, ed a causa dell’inverno caldo 2006/7, dopo molti secoli la neve ed il ghiaccio della “Fossa di ghiaccio” sono spariti”.

Vlčí jámy (Fosse del lupo) Vlčí jámy (Fosse del lupo) La seconda località, detta "Fossa del lupo", deve il suo nome alla miniera “Wolfgang” e si trova leggermente più in basso. La miniera "Wolfgang” era una delle miniere più grandi del distretto minerario di Horní Blatná. Nel XVI secolo fu scavata qui, fino ad una profondità di 25 m, un'estesa camera, il cui soffitto successivamente crollò. Col tempo caddero altre rocce dai lati e la "Fossa del lupo" si ampliò ulteriormente. I vecchi lavori del XVI secolo arrivarono a 35 m sotto la superficie. Nel XVIII secolo, il locale filone metallifero raggiunse una profondità di 60 m e gradualmente anche di 80 m sotto la superficie, a quei tempi una profondità di tutto rispetto. Oggi possiamo ammirare questo interessante monumento naturale e tecnico dal belvedere in cima al burrone. Dalle sponde laterali è possibile vedere i resti delle antiche gallerie e comignoli, attraverso i quali i minatori riuscivano a passare solo a stento.