Skip Navigation Links
Ignora collegamenti di spostamento
Česky
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Pусский
Ignora collegamenti di spostamento
Attività e centri termali
Sorgenti di acque minerali
Sorgenti di acque minerali 

Le risorse curative naturali utilizzabili sono diversamente dislocate in tutto il mondo. Il concetto di attività termale direttamente connessa alle cure mediche, così come proposto dalle strutture della Repubblica ceca, è ormai rimasto una prerogativa prettamente europea. Sebbene più recente rispetto a quella dell’Europa meridionale e del Mediterraneo, la tradizione termale nelle regioni boeme e morave è riuscita ad ottenere una fama straordinaria, e ciò non soltanto a livello europeo.

I primi centri termali più importanti della Repubblica ceca nacquero a partire dal XIV secolo, ma si svilupparono in modo significativo nel XIX secolo, un periodo che viene spesso definito “l’età dell’oro” delle attività termali. Attualmente, la Repubblica ceca vanta oltre 30 centri termali aventi lo statuto di “terme curative”.

Le acque minerali del Massiccio Boemo sono prevalentemente carboniche e sono chiamate “acque minerali acidule” (kyselka). La maggioranza delle acque di Karlovy Vary sono di tipo “termale” (ossia con una temperatura superiore ai 20°C), e possono raggiungere temperature superiori ai 73° C.

La zona con la maggiore concentrazione di centri termali della Repubblica ceca è l’area termale della Boemia occidentale, che occupa principalmente il territorio della regione di Karlovy Vary e conta cinque importanti centri termali: Karlovy Vary, Mariánské Lázně, Františkovy Lázně, Jáchymov e Lázně Kynžvart.