Skip Navigation Links
Ignora collegamenti di spostamento
Česky
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Pусский
Ignora collegamenti di spostamento
Informazioni generali
Organizzazione della Regione
Simboli della regione
Autogoverno – Presidente della Regione
Autorità regionale di Karlovy Vary
Portavoce
Città e paesi della Regione di Karlovy Vary
Informazioni per i visitatori
Informazioni principali sulla regione di Karlovy Vary 
Turistický portál > Italiano > Informazioni generali

Karlovy VaryLa regione di Karlovy Vary è celebre soprattutto per i suoi centri termali: nel suo territorio, infatti, si trovano non soltanto le terme di Karlovy Vary, le più famose della Repubblica ceca, ma anche i centri termali di Mariánské Lázně, Františkovy Lázně, Lázně Kynžvart e Jáchymov. Oltre alle sorgenti curative, il territorio è ricco di acque minerali naturali, la più celebre delle quali è la Mattoni. Molto famose sono anche le cialde dolci, una prelibatezza amata non soltanto dagli abitanti del posto, ma soprattutto dagli ospiti delle terme provenienti da tutto il mondo. Karlovy Vary è celebre anche per il liquore alle erbe Becherovka e il vetro artistico Moser. La città di Chodov si distingue invece per la sua porcellana rosa, esportata in tutto il mondo. Sotto il profilo culturale, ricordiamo in particolare il Festival Internazionale del Cinema di Karlovy Vary, un’occasione d’incontro per gli artisti nazionali ed internazionali.

Mappa della Regione di Karlovy VaryLa Regione di Karlovy Vary occupa il territorio occidentale della Repubblica ceca, ed è nata dalla suddivisione della Boemia occidentale nelle due regioni di Karlovy Vary e di Plzeň. Confina a nordovest con la Germania, ad est con la Regione di Ústí nad Labem e a sud con quella di Plzeň. Ha una superficie di 3314 km2, pari al 4,25% della superficie totale della Repubblica ceca. I boschi coprono il 43,1% del territorio.

Insieme alla Regione di Ústí nad Labem costituisce l’unità territoriale statistica NUT2 del Nord-Ovest. Lungo il confine nazionale e attraverso il territorio delle due regioni si distendono i monti Metalliferi, il cui punto più alto, Klínovec (1 244 m s.l.m.) si trova nella provincia di Karlovy Vary, così come quello più basso (320 m s.l.m.), situato sul fiume Ohře all’estremità della regione.

L’intero territorio della regione rientra nel bacino idrografico dell’Ohře, il fiume più importante. Teplá, Rolava, Bystřice e Svatava sono altri fiumi importanti della regione, il più noto dei quali è il Teplá, che confluisce nell’Ohře a Karlovy Vary dopo aver attraversato la vallata della città in cui sgorga la maggioranza delle sorgenti calde. Riversandosi nel fiume, queste sorgenti hanno consentito la formazione di particolari tipi di aragonite, noti come pisolite e "vřídlovec", che da migliaia di anni vengono sprigionati dalle sorgenti calde di Karlovy Vary, ricche di sostanze minerali e gas disciolti, in particolare di anidride carbonica.

I pezzi più grandi di quest’aragonite vengono utilizzati per la produzione di oggetti artistici e souvenir, eleganti fermacarte, posacenere, monili o per l’intarsiatura di coperchi, anche se le rose di pietra vřídlovec sono probabilmente il souvenir più famoso. Tra le altre risorse naturali della regione ricordiamo le importantissime scorte di lignite della zona di Sokolov e le argille utilizzate per l’intensa attività di produzione della porcellana che interessa quasi tutto il territorio della regione. Tuttavia, la nostra regione ha ottenuto fama mondiale principalmente per la sua ricchezza di acque minerali e naturali, che hanno portato alla nascita degli stessi impianti termali.

Mappa della regioneLa Regione è composta dalle tre province di Cheb, Karlovy Vary e Sokolov. Ha un totale di 132 comuni, ulteriormente suddivisi in 519 frazioni, ed è una delle regioni più piccole della Repubblica ceca: la sua superficie corrisponde ad appena il 4,2% del territorio complessivo nazionale. La provincia di Karlovy Vary è la più grande (49% della superficie complessiva della regione), la più popolata (39,7%) e con il maggior numero di comuni (55). Le province di Sokolov e di Cheb, invece, sono pressoché identiche per superficie e numero di comuni.

La regione conta complessivamente 30 città, dislocate in prevalenza sul territorio della provincia di Karlovy Vary (11), e nelle quali al 31/12/2006 vivevano 96 048 persone. Alla stessa data, la popolazione registrata nelle 10 città della provincia di Sokolov era di 74 144 unità, mentre quella delle 9 città della provincia di Cheb era di 76 661 persone. La popolazione dei comuni della regione di Karlovy Vary al 31/12/2006 era di 304 602 abitanti, pari al 3,0% della popolazione nazionale. La provincia di Karlovy Vary è anche la più popolosa: al 31/12/2005 si contavano infatti 120 797 persone, di cui il 51,3% (62 004) donne.


Františkovy LázněLa nostra regione si pone all’ultimo posto nel Paese per numero assoluto di nascite (3 216) e morti (2 976). Tuttavia, se confrontiamo il numero di nascite per 1000 abitanti (10,5 persone), la regione occupa il quarto posto in Repubblica ceca; per quanto riguarda il numero di morti per 1000 abitanti (9,8 persone), invece, la regione è al secondo posto, preceduta soltanto da quella di Liberec. Nel 2006 il numero complessivo di immigrazioni nella nostra regione è stato di 3 476 unità, contro un totale di 3 373 persone che hanno lasciato la regione. Il bilancio finale, quindi, è stato positivo (103 unità), così come l’aumento complessivo registrato nel 2006, che raggiungendo le 328 unità ha portato la nostra regione all’undicesimo posto su scala nazionale.

L’ambiente della regione di Karlovy Vary presenta differenze sostanziali. Nonostante la maggiore concentrazione boschiva (50,7%), la situazione peggiore per l’ambiente si registra nella provincia di Sokolov, area di estrazione della lignite e in cui si trovano diverse industrie importanti, come la centrale elettrica di Vřesová, una delle maggiori fonti di inquinamento atmosferico della Repubblica ceca. Dai dati disponibili emerge che l’87,5% delle emissioni complessive (52 735 t) prodotte nel 2006 nella regione di Karlovy Vary, proviene proprio dalla provincia di Sokolov. In conseguenza di ciò, la nostra regione è uno dei maggiori produttori di inquinamento del Paese, insieme alle regioni di Ústí nad Labem e della Moravia-Slesia. D’altro canto, la regione di Karlovy Vary si piazza subito dopo Praga per il numero di abitanti collegati alla rete di canalizzazione pubblica (91,6 %) e per la percentuale di acque di scarico depurate (99,6%).Čistá – Miniera Jeroným

Il tasso di disoccupazione registrato alla fine del 2006 è del 9,20% (12° posto in Repubblica ceca), con una riduzione dell’1,08% rispetto al 2005. Il tasso di disoccupazione più basso ha interessato la provincia di Cheb (7,25%), seguita da quelle di Karlovy Vary (9,00%) e di Sokolov (11,46%). Le domande presentate nel 2006 per i 2 354 posti di lavoro disponibili sono state 16 221 (1 796 in meno rispetto al 2005). La ricerca di un impiego ha coinvolto maggiormente la provincia di Karlovy Vary (6 400 persone), seguita da quelle di Sokolov (5 941) e Cheb (3 880 persone).

Dai dati disponibili risulta che il 47,5 % dei disoccupati (7 712 persone) ha un’istruzione primaria, mentre per il 32,8% (corrispondente a 5 313 persone) si tratta di persone con maturità professionale. Per quanto riguarda l’età, le fasce più rappresentate sono quella tra i 50 e i 54 anni (14,4 %) e quella tra i 20 e i 24 anni (13,0 %). L’età media degli aspiranti (38,8 anni) ha subito un aumento pari a 0,6 anni rispetto all’anno precedente.

Nel 2006 hanno operato nella regione complessivamente 51 imprese edili con la più bassa percentuale di lavori edilizi secondo i contratti di fornitura. Tuttavia, nel 2006 sono stati completati 638 appartamenti, ossia 511 in meno rispetto al 2005. All’interno della regione, la provincia con il maggior numero di appartamenti costruiti per 1000 abitanti è stata quella di Karlovy Vary (3,5 appartamenti), mentre il dato più basso è stato registrato nella provincia di Sokolov (0,6 appartamenti).

Festival del Cinema di Karlovy VaryIl settore turistico è uno dei più importanti della regione di Karlovy Vary, che è diventata una meta turistica nazionale ed internazionale soprattutto grazie ai suoi centri termali. Nel 2006 la nostra regione ha registrato 669 905 presenze con un soggiorno medio di 7,5 giorni, che rappresenta la permanenza più lunga nel nostro Paese (la media nazionale è di 4,3 giorni). Se calcoliamo gli ospiti per 1000 abitanti della regione, arriviamo a 2 199,5 ospiti, che è il secondo valore più alto subito dopo la capitale, che da sempre è la meta turistica per eccellenza del nostro Paese. La percentuale di stranieri che lo scorso anno ha visitato la nostra regione è stata del 71,6%. Pertanto, insieme a Praga, la regione di Karlovy Vary è stata l’unica in cui le presenze straniere hanno superato quelle nazionali. Per numero di pernottamenti per 1000 abitanti (14 201,1 ospiti), infine, la nostra regione si pone al primo posto nella classifica nazionale (4 037,1 ospiti). 

Fontana canterina di Mariánské LázněIn connessione al turismo termale la regione di Karlovy Vary ha sviluppato una discreta offerta di strutture e zone d’interesse culturale. Sul territorio si contano undici teatri, ventisei cinema e oltre sessanta musei e gallerie, cui si aggiunge l’offerta di orchestre sinfoniche e di diversi festival, il più celebre dei quali è il Festival internazionale del cinema di Karlovy Vary. Altre manifestazioni culturali sono l’Estate culturale di Loket, il Festival di Chopin di Mariánské Lázně e la Kanoe Mattoni.

Ulteriori informazioni e curiosità sono disponibili nella Breve descrizione della regione di Karlovy Vary

(Le informazioni riportate si basano sui dati pubblicati dall’Annuario statistico della Regione di Karlovy Vary del 2007 e riferiti al 2006)